Giornata Mondiale Tumore Pancreas

COMUNICATO STAMPA

INIZIATIVE 16 NOVEMBRE 2017

Il tumore al pancreas è una patologia molto aggressiva che ancora oggi è difficile da curare, se individuata tardivamente.

Le associazioni Oltre la Ricerca di Rimini, insieme a Nastro Viola, My Everest e la Fondazione Nadia Valsecchi, che operano sul territorio italiano accanto ai malati e alle loro famiglie, hanno deciso, tutte unite per la prima volta, di realizzare importanti eventi per sensibilizzare l’opinione pubblica, il mondo scientifico e il singolo cittadino, riguardo l’importanza di sapere riconoscere alcuni sintomi precoci della malattia e di trovare nelle AUSL di competenza un percorso chiaro e appropriato nel percorso di cura.

Novembre sarà il mese dedicato interamente a questi temi e il 16 novembre 2017, in occasione della QUARTA GIORNATA MONDIALE PER LA LOTTA AL TUMORE AL PANCREAS, si svolgerà una tavola rotonda pensata come una occasione di incontro senza barriere formali tra pazienti, familiari, associazioni e medici per discutere di cure e di stato dell’arte della ricerca. L’Ospedale “Sant’Orsola” di Bologna ospiterà questa importante iniziativa, organizzata da “tumorepancreas.com” con la collaborazione delle Associazioni Nastro Viola, Oltre la Ricerca, My Everest e Fondazione Nadia Valsecchi. Pensando ai pazienti che non possono raggiungere Bologna viene data l’opportunità a tutti di partecipare via streaming all’indirizzo:

www.giornatamondialetumorepancreas.org

oppure in collegamento diretto con Rimini presso la Sala del Giudizio del Museo della città, Via Tonini n.1 dalle ore 15.00 alle 18.30 circa.

Inoltre, sempre nella speranza che si inizi a parlare di più di tumore al pancreas e che sia possibile modificare la storia naturale di questa temibile patologia, catalizzando maggiormente l’attenzione sul tema, in tutto il mondo, il 16 novembre, verranno illuminati di Viola – il colore del tumore al pancreas – luoghi simbolo della varie città. Tra le tante citiamo ad esempio, le Cascate del Niagara in Canada e la Opera House di Sidney. Anche le associazioni Nastro Viola, Oltre la Riceca, My Everest e Nadia Valsecchi, ancora una volta insieme, aderiscono alla campagna “FACCIAMO LUCE SUL TUMORE AL PANCREAS” e stanno coinvolgendo enti pubblici e privati delle città italiane per illuminare l’immenso patrimonio artistico del nostro paese di colore viola, il colore della speranza per chi affetto da questo tumore.

Anche Rimini aderisce all’iniziativa illuminando tre rotatorie: Via Tripoli/Via XX Settembre, Via Dante/Via Roma, rot. San Nicolò.

Si coloreranno di viola anche il Grand Hotel e l’Hotel i-SUITE.

Il forte impulso delle associazione ad unirsi per essere più ascoltate e più influenti non dimentica però le peculiarità di ogni singola realtà: la vocazione con cui un’associazione nasce la rende unica e irripetibile. Come le dita di una mano a seconda del nostro sentire tocchiamo corde diverse; dal tema della prevenzione a quello del coinvolgimento dei medici di base, dal tema della ricerca scientifica a quello della chirurgia, dal tema della famigliarità e della genetica a quello della paliazione. Siamo consapevoli pertanto dell’importanza della coordinazione tra noi tutti perché non vi siano risorse sprecate né occasioni perse e guardiamo con grande entusiasmo e slancio ai prossimi eventi. Non ci spaventa il lavoro che abbiamo di fronte, vorremmo poter offrire il nostro supporto, laddove sia davvero necessario e significativo.

Le associazioni attingono energia e impulso dal volontariato di uomini e donne che sono state duramente colpite negli affetti e sono l’esempio lampante di quanto l’essere umano sia in grado di potersi risollevare e talvolta, trasformare, un vissuto negativo come la malattia, in nuova linfa. Forti di questa convinzione, ACCENDEREMO DI VIOLA IL BUIO DELLA NOTTE del 16 novembre, nella speranza di fare luce su questa patologia.

FACCIAMO LUCE sul tumore al pancreas

Ogni giorno, oltre 1000 persone nel mondo si ammalano di tumore al pancreas e si stima che 985 di loro moriranno per questa patologia. Recenti studi hanno evidenziato che il cancro al pancreas, che ogni anno in Italia colpisce oltre
13.000 persone, diventerà entro il 2020 la seconda causa di morte per tumore.
Purtroppo il tumore del pancreas in fase precoce non dà segni particolari e anche quando sono presenti sintomi, si tratta di disturbi piuttosto vaghi, frequentemente interpretati in modo errato sia dai pazienti sia dai medici. La
mortalità per questo tipo di patologia a 5 anni dalla diagnosi si avvicina al 99%, facendo sì che il cancro al pancreas goda del triste primato di tasso di mortalità più elevato tra tutti i tumori.
Novembre è il mese dedicato alla consapevolezza del tumore al pancreas. In tutto il mondo si svolgeranno iniziative il cui scopo è divulgare informazioni su questo tumore ancora oggi così poco conosciuto eppure così aggressivo.
Prendendo esempio da quanto accade nel mondo, l’Associazione Nastro Viola, ente no-profit impegnata nella lotta al tumore al pancreas, in collaborazione con Oltre La Ricerca, Fondazione Nadia Valsecchi, Progetto My Everest e
Tumorepancreas.com, propone per il terzo anno consecutivo la campagna di sensibilizzazione “Facciamo luce sul tumore al pancreas”.

Conferenza a Gabicce Mare

Il comune di Gabicce Mare, ed in particolare l'Assessore Cultura Sport Sanità P.I. Rossana Biagioni, ha organizzato un incontro aperto alla cittadinanza per illustrare le iniziative e gli eventi in programma per la "Giornata mondiale per la lotta al tumore al pancreas" del 16 novembre 2017.

E' stata una bellissima iniziativa dove abbiamo potuto promuovere le attività ed i progetti della nostra Associazione e che, grazie all'intervento del Dott. Luigi Veneroni, ci ha permesso di esaminare i punti salienti della malattia. Un'occasione di confronto che ha visto la partecipazione attiva di tutti i presenti.
Un grazie di cuore va all'Assessore che ha organizzato l'incontro.